Tipologie Di Whisky: tutte le varietà di whisky

Nella grande famiglia dei whisky possiamo partire da 3 grandi categorie:

  1. gli Scotch whisky di cui, nelle varie sottocategorie e variazioni, appartengono tutti i whisky prodotti in Scozia,
  2. gli Irish whiskey con i quali si intendono tutti quelli prodotti in Irlanda
  3. i Bourbon Whisky, di produzione americana sono la più grande famiglia di whisky americani ma non la unica: troviamo i Tennessee, i whisky canadesi, I Rye
  4. Whisky Giapponesi, diventati un cult negli ultimi anni

 

SCOTCH WHISKY

Con la denominazione Scotch si intendono tutti quei whisky prodotti in Scozia. Tutti i Whisky scozzesi per legge devono subire la distillazione e la maturazione in Scozia per almeno 3 anni, non devono contenere alcun additivo e avere una gradazione minima di 43% gradi.  Con Scotch Whisky definiamo un macro genere, che si suddivide in altre specializzazioni, a seconda del metodo di produzione e delle materie prime impiegate.

  • BLENDED SCOTCH WHISKY

Con Blended intendiamo tutti quei whisky composti da una parte di Grain Whisky (senza orzo maltato) e da una di Malt Whisky (di più distillerie e realizzati con orzo maltato).

Questi sono i whisky più popolari, che detengono una grossa quota di mercato in quanto ne fanno parte i whisky più conosciuti, per citarne alcuni: Johnnie Walker, Ballantine’s, Chivas. Il numero rappresentativo degli anni che si in etichetta, si riferisce alla componente più giovane del blend.

  • SINGLE MALT SCOTCH WHISKY

Il Single Malt Scotch si riferisce a prodotti di solo orzo maltato, prodotti da una singola distilleria. Possono essere composti da una miscela di malti e il più giovane deve dichiarare l’età in etichetta. La composizione con whisky più maturi serve a donare complessità dei sapori che diversamente non potrebbero ancora svilupparsi. Esistono diverse tipologie di Single Malt:

-Single Malt Single Cask, prodotti con un’unica botte e da un unico whisky, quindi l’anno apposto in etichetta corrisponde in toto.

-No Age Statement (NAS), sono Single Malt senza invecchiamento, quindi molto giovani. Come previsto dal disciplinare dello Scotch Whisky non può comunque essere inferiore ai 3 anni.

Sono la tipologia di whisky più antichi, e sono l’espressività più alta dell’arte della distillazione.

  • GRAIN WHISKY

Detti anche “whisky ai cereali”Vengono prodotti con una miscela di orzo e altri cereali, e sono per gran parte impiegati per produzione dei blend. Vengono prodotti con il procedimento “Patent Still” o “Coffey Still” che impiega orzo maltato mischiato con orzo non maltato e granturco.

Esistono anche dei Whisky Single Grain Scotch con notevoli gradi di invecchiamento, che risultano morbidi e molto apprezzati.

  • BLENDED MALT SCOTCH WHISKY

I Blended Malt Scotch Whisky sono formati da una serie di single malt amalgamanti insieme, il risultato è un whisky molto equilibrato

 

IRISH WHISKEY

Con questa denominazione si intendono solo i whisky prodotti in Irlanda, attualmente terra di produzione dei migliori whisky al mondo.

Si differenziano dagli Scotch whisky per il metodo di produzione; infatti gli Irish whiskey subiscono per distillazioni (anziché due come per gli scotch). La distillazione degli Irish Whiskey avviene solo in alambicchi tradizionali, e vengono poi fatti invecchiare per legge almeno 5 anni.

I più pregiati arrivano anche e 10 e vengono fatti invecchiare in botti da sherry per catturarne tutti gli aromi. Gli Irish Whisky sono quindi più morbidi rispetto a quelli scozzesi, e sono più stabili nel mantenere aroma e sapori originali nel corso degli anni.

Vengono prodotti Blended e Single Malt (Irish Whiskey Blended e Irish Whiskey Single Malt, di cui valgono le caratteristiche descritte sopra).

 

BOURBON WHISKY

Il Bourbon Whisky è di produzione tipicamente americana, e prende il nome dalla contea di Bourbon nel Kentucky, dove fu spostata la produzione a causa della pressione fiscale negli stati di origine. Il Bourbon viene prodotto utilizzando una miscela di cereali: per il 51% minimo di granturco, e una aggiunta di orzo maltato, segale o frument. Il Bourbon, per essere tale, deve subire una maturazione di almeno 2 anni in botti di quercia bianca nuove.

 

TENNESSEE WHISKY

Il più famoso in tutto il mondo per questo stile è sicuramente il Jack Daniel’s. Il Tennessee whisky ha uno stile simile al Bourbon, differisce però nella filtrazione, che nel caso dei Tennessee whisky avviene con carbone d’acero, procedimento chiamato “Lincoln County Process”. In questo caso prende ovviamente il nome dalla zona di produzione: il Tennessee (in america).

 

RYE WHISKY

I Rye americani, sono simili a un whisky Bourbon con un alto contenuto di segale. L’unica vera differenza tra Rye e Bourbon è che, nel primo, la segale è il cereale dominante nel mashbill al posto del mais; tutto il resto è uguale. Questa è comunque una differenza notevole, che si esplica in un impetuoso aroma caldo ed erbaceo, al palato invece un tocco di amaro intenso.

 

WHISKY CANADESE

I Whisky canadesi si differenziano per le materie prime di produzione, infatti utilizzano per la maggioranza la segale, e il mash (la miscela) contiene anche altri cereali tra cui l’orzo e il mais. E’ diffusa l’usanza per la produzione dei whisky canadesi, di aggiungere alcol puro di barbabietola, che serve a ridurre il carattere secco della segale.

 

WHISKY GIAPPONESE

La produzione di whisky giapponese impiega lo stesso stile produttivo della Scozia: metodo continuo per i grain whisky, e metodo discontinuo per i malt whisky. I whisky giapponesi sono solitamente morbidi e molto profumati; hanno in produzione sia blended che single malt.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Curiosità

Il Rum,le tipologie e caratteristiche: Rum Bianco, Scuro, Oro, Anejo

Esistono migliaia di Rum al mondo, molto diversi l’uno dall’altro. Diverse sono anche le tecniche di produzione e le zone di produzione che rendono ogni…

Scopri di più →
Curiosità

Ricetta del Gelato al Whisky

Gli amanti del Whisky lo sanno: il whisky sta bene dappertutto, ma il gelato con un tocco di whisky è paradisiaco. Solitamente ci troviamo ad…

Scopri di più →
Curiosità

Conosci l’irish whiskey? Caratteristiche, produzione ed etichette

Cos’è l’irish whiskey? Il whisky irlandese è un distillato divenuto orgoglio nazionale e da sempre in confronto diretto con lo scotch whisky, il suo omologo…

Scopri di più →